Con un po’ di pratica, la strada per la scuola non sarà più un problema per i bambini.
Con un po’ di pratica, la strada per la scuola non sarà più un problema per i bambini.
Sponsored

La nuova legge protegge i bambini lungo il tragitto casa-scuola

Andare a scuola a piedi presenta alcuni rischi per i bambini ma è anche uno dei primi, importantissimi passi della vita in società dei nostri figli. Grazie ad alcuni semplici provvedimenti, i genitori e la legge possono garantire che il tutto avvenga in sicurezza.

Mamma Christina (37) sottolinea quanto sia importante andare a scuola a piedi per suo figlio di otto anni: «Per Noah è sempre una piccola avventura. Trova sassi strani e bei gusci di lumaca per la sua collezione o gioca a nascondino con i suoi amici sulla via del ritorno.» Tuttavia, Christina si preoccupa subito se di tanto in tanto suo figlio ci mette più del solito ad arrivare a casa.

Andare a scuola a piedi è un modo per scoprire il mondo

Soprattutto per i bambini più piccoli, andare a scuola a piedi non è un semplice tragitto da A a B. Tra la scuola e casa esplorano il mondo: scoprono animali e piante, osservano la vita attorno a loro e allacciano contatti con i propri coetanei al di fuori del contesto scolastico. In questo modo, i bambini imparano in maniera ludica a valutare correttamente differenti situazioni e guadagnano fiducia nelle proprie capacità gestionali e decisionali.

Accompagnare il figlio tutti i giorni per andare e tornare da scuola è quindi una buona soluzione per Christina: «So che andare a piedi può essere pericoloso ma non voglio privare Noah di questa esperienza. Ha bisogno di questa libertà per sfogarsi e imparare.» Gli altri genitori che conosce Christina sono della stessa idea: nessuno di loro porta i bambini a scuola in macchina.

Se proprio bisogna andare a scuola con un mezzo, che sia almeno la bicicletta

Secondo Pro Velo Svizzera, per la maggior parte dei bambini il mezzo preferito per andare a scuola è la bicicletta. La mancanza di infrastrutture potrebbe però mettere a rischio la sicurezza dei piccoli ciclisti. Ogni anno circa 170 bambini hanno un incidente grave sulle strade svizzere.

Ora però questo dovrebbe cambiare: a partire da gennaio 2021, i bambini fino ai 12 anni possono utilizzare la bicicletta sul marciapiede se non sono disponibili piste ciclabili. Grazie a questa modifica della legge, i giovani scolari dovrebbero sentirsi più sicuri andando a scuola anche in caso di traffico.

«Il numero di bambini che va a scuola con la bicicletta si è dimezzato negli ultimi vent’anni. Ora che la sicurezza stradale è aumentata, anche i bambini possono tornare tranquillamente a pedalare», spiega Daniel Bachofner, capo della sicurezza stradale di Pro Velo in merito al miglioramento della sicurezza nel traffico.

I genitori insegnano ai figli come comportarsi in strada

La legge da sola non è tuttavia sufficiente per proteggere i bambini da tutti gli incidenti. È quindi estremamente importante che i genitori siano in prima linea per sensibilizzare fin da subito i figli in merito ai pericoli nella vita di tutti i giorni e soprattutto nel traffico fissando precise regole di comportamento.

È importante non dimenticare che i bambini piccoli interpretano il mondo che li circonda in modo diverso rispetto agli adulti. Vengono facilmente distratti, sono curiosi e reagiscono in maniera imprevedibile. Inoltre, la visione di ciò che li circonda è limitata a causa della piccola statura: spesso non vedono cosa c’è oltre le auto parcheggiate e non sono in grado di valutare correttamente velocità e distanze.

«Fermati, guarda, vai!» questa vecchia regola vale ancora oggi e funziona benissimo! Al giorno d’oggi, i genitori possono inoltre utilizzare le tecnologie moderne per insegnare ai figli le regole fondamentali per muoversi nel traffico. Con l’app gratuita per l’educazione stradale di Max il tasso, i bambini imparano a valutare correttamente i potenziali pericoli lungo un tragitto casa-scuola virtuale.

Sicuri in strada con Max

Michael Pfäffli, esperto di infortunistica di AXA, ci parla della nuova legge e della sicurezza stradale per i bambini. Maggiori informazioni sono disponibili qui.

Sponsored

Questo contenuto è stato creato da Commercial Publishing in collaborazione con AXA Versicherung AG. Commercial Publishing è l’unità di Content Marketing che produce contenuti commerciali su mandato di 20 Minuti e Tamedia.