Cooperazione Weekend

Il coraggio di dire di no

Aiutare gli amici a traslocare, accettare di lavorare nel fine settimana, prestare l’auto a tua cugina… Quante cose facciamo anche se non ne abbiamo voglia! E questo perché non siamo capaci di dire di no. Ma adesso basta!

Perché mai ho accettato? Se ti capita spesso di chiedertelo, sappi che succede a molte persone. Rifiutare un favore è difficile. La ragione di solito è una mancanza di fiducia in sé stessi. Quando si è insicuri, si teme che qualsiasi rifiuto possa incrinare una relazione. È un meccanismo che abbiamo sviluppato nell’infanzia. Nella fase dei ­capricci, intorno ai tre anni, quando ci rifiutavamo di fare qualcosa, abbiamo perlopiù ricevuto reazioni negative: frustrazione, collera, disaffezione. L’amore e l’approvazione erano invece il risultato di quando facevamo piacere a qualcuno. Anche nell’età adulta, dire di sì ha i suoi ­vantaggi, perché si evitano le discordie e si è apprezzati. Ma può ­anche succedere che qualcuno se ne approfitti e così ai vantaggi si ­aggiungono gli inconvenienti: meno tempo libero, spese aggiuntive e stress, che può nuocere alla salute.

Affinché il «no» non si blocchi in gola Caramelle alla menta piperina Ricola Naturaplan, fr. 4.65/100 g, da Coop.
Affinché il «no» non si blocchi in gola Caramelle alla menta piperina Ricola Naturaplan, fr. 4.65/100 g, da Coop. Comprare qui.

Se vuoi rimediare, dovresti innanzitutto rafforzare la tua autostima. ­Certo, ci vuole tempo, ma intanto puoi già fare questo: allenati a dire di no davanti allo specchio. Ti farà un po’ strano, ma è indispensabile per imparare a rifiutare in modo chiaro e sicuro di sé. Per le situazioni più ­difficili, come una riunione di lavoro o un appuntamento con l’assicuratore, puoi esercitarti con una simulazione in cui un tuo amico si mette nei panni dell’altro.

Poi arriva il confronto con la realtà. Magari evita di metterti subito a contraddire la tua capa. Comincia in piccolo, per esempio rifiutando di bere un caffè dopo pranzo. Complimentati per ogni no che riesci a dire, anche se è per una bazzecola, e osserva gli effetti positivi che senti. Abituati anche a non ­rispondere subito alle domande. Quando si è sotto pressione, si tende sempre ad accettare le proposte. Concediti sempre un po’ di tempo per pensarci. Solo così potrai decidere in modo consapevole se vuoi o non vuoi. Un sì sincero sarà molto più apprezzato anche dalla ­persona che ti ha chiesto il favore.

La pratica rende perfetti Specchio a muro Ananas, fr. 63.95, da Livique.
La pratica rende perfetti Specchio a muro Ananas, fr. 63.95, da Livique. Comprare qui.

Magari ti si spezza il cuore a rifiutare la seconda fetta di torta che ti ­offre la nonna, ma vedrai che in realtà non te ne vorrà. Confron­tata con un «no, grazie» educato, sicuramente non si farà le paranoie sul fatto che la sua torta non ti piace.

Se non hai mai risposto in modo sincero alla domanda «ti dà fastidio se fumo?», è ora di cominciare a farlo. Se l’odore ti rovina il ­pasto, non c’è nulla di male a pregare l’altra persona di accendere la sigaretta un paio di minuti dopo o da un’altra parte. D’altronde te l’ha chiesto per un motivo.

Spegni la sigaretta!
Targhetta vietato fumare,
fr. 7.10,
Spegni la sigaretta! Targhetta vietato fumare, fr. 7.10, da Coop edile + hobby.

Non ti va di fare sesso? Dillo. Non è perché «ormai ora ho già accettato di venire a casa sua» che devi farlo. Hai ogni diritto di cambiare idea. Un no garbato, anche se diretto, non ferirà nessuno.

A volte non puoi che
rispondere Yeah
Innocent Plus Yeah Yeah Yellow Juice,
fr. 4.95/750 ml, da Coop.
A volte non puoi che rispondere Yeah Innocent Plus Yeah Yeah Yellow Juice, fr. 4.95/750 ml, da Coop. Comprare qui.

Cooperazione Weekend

Un'iniziativa nata dalla collaborazione di Cooperazione e 20 minuti, i due maggiori giornali della Svizzera, per lanciare un nuovo magazine di tendenza per l'inizio del fine settimana. «Cooperazione Weekend», disponibile da subito all'interno di 20 minuti, esce tutti i venerdì in tre lingue.