La popolazione di api è diminuita rapidamente negli ultimi anni.
La popolazione di api è diminuita rapidamente negli ultimi anni.
Cooperazione Weekend

Grazie, api

Sì, le punture d’ape fanno male. Ma senza questi insetti non potremmo vivere.

«Se le api si estinguessero, agli esseri umani non resterebbero che quattro anni di vita». Questa citazione è stata spesso attribuita ad ­Albert Einstein, anche se nel frattempo si presume che non sia stato lui a pronunciarla. Che il suo contenuto comprenda almeno un nocciolo di verità non si può tuttavia negare: quasi l’80% delle colture e delle piante selvatiche dipende dall’impollinazione da parte degli insetti. Un buon terzo di questo lavoro è svolto dalle api mellifere, il resto dalle api selvatiche e da altri insetti come flebotomi, mosche e calabroni. Senza le api mellifere, i raccolti agricoli sarebbero quindi nettamente inferiori.

Negli ultimi anni, le popolazioni dei più importanti impollinatori stanno diminuendo drasticamente. I motivi di questa diminuzione non sono ancora stati del tutto chiariti e sono oggetto di continue ricerche. In ogni caso puoi dare il tuo contri­buto predisponendo il tuo giardino o balcone ad accogliere le api con piante ­autoctone o addirittura con un hotel per api selvatiche.

Prodotto della settimana

Per la biodiversità

Hotel per insetti Esschert
fr. 26.95, da Coop edile+hobby.

Domanda del lettore

I prodotti in legno venduti presso Coop edile+hobby provengono tutti da foreste certificate?

Samantha, 31 anni, Bienne

Presso edile+hobby, oltre il 76% dei ­prodotti in legno è certificato FSC. ­Questa quota è in costante aumento ma non tutti i prodotti sono disponibili con tale marchio. Coop ha perciò fissato standard minimi per evitare che il legno provenga da zone a rischio. Non ­abbiamo ancora raggiunto totalmente questo traguardo, ma il 93% dei prodotti ­soddisfa questi standard.

Guido Fuchs, Responsabile della sostenibilità da Coop

Hai una domanda sulla sostenibilità?
Scrivici a: weekend@coop.ch

Sono stati 2700 i padrinati di adozione di capre nel 2020

Le capre forniscono un importante ­contributo alla cura del paesaggio nelle ­regioni alpine. Anche tu puoi dare un ­contributo importante alle capre e ai loro alpeggi. Scegli una delle 300 capre da latte e, per 95 franchi, adottala per un’estate nelle montagne grigionesi. Se lo desi­-
deri potrai fare visita alla tua capra sull’alpeggio e alla fine dell’estate riceverai un formaggio d’alpe caprino. Per ulteriori informazioni e per vedere le capre in cerca di madrine e padrini, consultare: www.cooppadrinato.ch/capre

1 fine settimana a Klosters* con visita all’Alpe Falla

*2 notti, da venerdì a domenica, all’Hotel Sport, Klosters (Family-Hotel; max. 2 adulti e 2 bambini); 1 padrinato di una capra dell’Alpe Falla e l’escursione alla scoperta dell’allevamento; gadget di benvenuto (crema solare/gioco-peluches per bambini).

Tutto sull’iniziativa sostenibile

fatti-non-parole.ch

Cooperazione Weekend

Un'iniziativa nata dalla collaborazione di Cooperazione e 20 minuti, i due maggiori giornali della Svizzera, per lanciare un nuovo magazine di tendenza per l'inizio del fine settimana. «Cooperazione Weekend», disponibile da subito all'interno di 20 minuti, esce tutti i venerdì in tre lingue.