Coltivare i propri ortaggi dà grande soddisfazione e, attraverso buone pratiche, col tuo piccolo fazzoletto di terra puoi contribuire alla salute della natura.
Coltivare i propri ortaggi dà grande soddisfazione e, attraverso buone pratiche, col tuo piccolo fazzoletto di terra puoi contribuire alla salute della natura.
Cooperazione Weekend

#ecolife: Un pollice davvero verde

Gli ortaggi coltivati da sé non solo sono deliziosi, ma fanno anche bene all’ambiente. Segui questi cinque trucchetti per un orto all’insegna della sostenibilità.

1. Niente chimica: usa un concime senza componenti sintetiche e che sia adatto per le colture biologiche.

2. Semi di qualità: quando compri le sementi, verifica che siano biologiche o che abbiano il marchio ProSpecieRara. In questo modo contribuirai a salvare varietà che rischiano di scomparire.

3. Buona terra: scegli del terriccio senza torba. Per ottenerla, vengono distrutte le torbiere, luoghi importantissimi per la biodiversità.

4. Recupero: datti al compostaggio. Otterrai un ottimo humus per concimare le tue piante e chiuderai il ciclo naturale dell’orto.

5. Risparmia acqua: le piante indigene sono adatte alle condizioni climatiche locali, per cui di solito necessitano di meno acqua e costituiscono un habitat ideale per molti insetti.

Prodotto della settimana

Garantito senza torba

Pianta di fagioli rampicanti,

vaso da 11 cm, fr. 3.95,
Pianta di fagioli rampicanti, vaso da 11 cm, fr. 3.95, da Coop edile+hobby.

Smart

Contro gli sprechi alimentari

Ti snerva vedere il cibo che finisce nella spazzatura? Allora fai qualcosa. Ora trovi i ristoranti Coop sull’app «Too Good To Go», la quale aiuta a evitare gli sprechi alimentari. Con essa puoi vedere dove ci sono cibi invenduti da ritirare nelle tue vicinanze. Mezz’ora prima di chiudere, i ristoranti Coop preparano dei menù sorpresa (anche vegetariani) con gli ingredienti avanzati che altrimenti devono essere buttati via. Puoi prenotarli attraverso l’app e poi andare a ritirarli.

Scarica
l’applicazione!
Scarica l’applicazione!

2 t di CO₂ nell’atmosfera

Ecco quante emissioni genera un volo da Zurigo o Ginevra a New York (fonte: MyClimate). Le compagnie aeree offrono ai clienti la possibilità di pagare un supplemento per compensare la produzione di gas a effetto serra. In tal modo i passeggeri sentono di avere la coscienza a posto, ma in realtà questa misura non riduce minimamente le emissioni inquinanti. La miglior soluzione è cambiare le proprie abitudini e limitare i voli in aereo allo stretto necessario.

Tutto sull’iniziativa sostenibile:

Cooperazione Weekend

Un'iniziativa nata dalla collaborazione di Cooperazione e 20 minuti, i due maggiori giornali della Svizzera, per lanciare un nuovo magazine di tendenza per l'inizio del fine settimana. «Cooperazione Weekend», disponibile da subito all'interno di 20 minuti, esce tutti i venerdì in tre lingue.