Cooperazione Weekend

Non solo palestrati

Anche quest’anno il buon proposito è quello di andare più spesso in palestra? Se riuscirai a mantenerlo, farai sicuramente conoscenza con almeno una di queste sette tipologie di utenti dei centri fitness.

L'influencer

Se non hai fatto un post su Insta, è come se in palestra non ci sei stata. Non è vero, ma per questo tipo di utente è come se lo fosse. L’allenamento in sé ­passa in secondo piano. L’importante è far credere ai propri follower di essere in piena forma, con un ­corpo perfetto. Lo scopo? Tanti “mi piace”. Per questo è anche escluso allenarsi senza trucco e con indosso la maglietta della ditta di metalcostruzioni dello zio Beppe. Che figura ci farebbe? L’influencer di conseguenza ha bisogno di più tempo per lo styling che per l’allenamento stesso. Se hai bisogno della macchina che l’influencer sta usando per il suo servizio fotografico, abbi molta pazienza o passa direttamente a un altro esercizio: per trovare la posa più instagrammabile ci vuole tempo! #healthylifestyle.

Shaker pink Cyclone Cup 
fr. 15.95,
da Coop edile​+hobby
Shaker pink Cyclone Cup fr. 15.95, da Coop edile​+hobby

Il freestyler

È il tipo a cui non farebbe male fare un allenamento di prova accompagnato o perlomeno consultare le istruzioni delle macchine. Si tratta infatti di quello che fa un po’ fatica a capire come funzionano tutti quei pesi e quelle manopole. Ma, chiaro, non vuole farlo sapere: sarebbe imbarazzante. Quindi fa finta di niente e si mette ad allenarsi sperando gli vada bene. Il risultato non solo è ancora più ­imbarazzante, ma anche potenzialmente pericoloso. Per questo, se sei nuovo/a in palestra e non sai bene come ­usare le macchine, ti consigliamo di chiedere a un collaboratore e non fidarti di quello che fanno gli altri. Può darsi che la persona che stai imitando sia un ­freestyler in piena azione… La tua schiena e le articolazioni ti ringrazieranno.

Panca per la pancia Bermuda
Hammer, fr. 249.–,
su microspot.ch
Panca per la pancia Bermuda Hammer, fr. 249.–, su microspot.ch

Il radio cicala

È il tipo che prende molto sul serio il principio ­secondo cui bisogna allenare tutto il corpo: gambe, braccia, schiena, addominali… e lingua. Per questo non ama andare in palestra da solo. Deve sempre avere un compagno di allenamento a cui raccontare qualcosa: dall’ultima persona incontrata su Tinder alla più recente visita dal medico. Poter fare sport e al contempo aggiornarsi sulla vita altrui è pratico, ma il Radio Cicala finisce per parlare così tanto da dimenticarsi l’allenamento. E quando non riesce a convincere il suo amico ad accompagnarlo in palestra, cerca subito un’altra vittima che passi due ore a sentirlo blaterare. Quindi, attenzione a non fare contatto visivo con queste persone!

Peso a sfera Tunturi, 6 kg,
fr. 29.95,
da Coop edile+hobby
Peso a sfera Tunturi, 6 kg, fr. 29.95, da Coop edile+hobby

La poser

Specchio, specchio delle mie brame: chi è la più ­muscolosa del reame? «La qui presente palestrata!», risponderebbe da sola la poser. La poser va in palestra e vuole vedere i risultati, che non manca di ­verificare a ogni tre per due. Non appena ha finito un esercizio, controlla per bene allo specchio come sta. E lo fa assumendo tutte le pose possibili, ­manco volesse sfidare Arnold Schwarzenegger (ma senza autoabbronzante e costumino da bagno ­striminzito). Quando non è intenta ad ammirare il proprio corpo scolpito, è intenta a scolpirlo ancora di più. E via con le sbuffate bestiali per segnalare tutt’intorno che è lei quella che si allena più duramente di tutti!

Chi l’ha visto

Non l’hai mai vista in palestra? Non c’è da stupirsi. Specialmente se non ci sei andata/o nelle prime ­settimane dell’anno. L’assente è quella dei buoni ­propositi: «L’anno prossimo, giuro, ricomincio ad andare regolarmente in palestra». E lo fa, solo che non dura molto tempo. Nonostante tutta la buona volontà, lo sport non fa per lei. Al più tardi a ­febbraio la si vede in palestra solo molto saltuariamente o non più del tutto. Eppure questa volta aveva sottoscritto un abbonamento annuale convinta che questo ­l’avrebbe motivata, anzi costretta a non mollare. Non saranno certo l’amministrazione della palestra e gli altri clienti a lamentarsi!

Barretta 30% Protein Plus
Chocolate PowerBar,
fr. 7.20/3 × 55 g, da Coop
Barretta 30% Protein Plus Chocolate PowerBar, fr. 7.20/3 × 55 g, da Coop

Tipo da branco

Yoga, zumba o pilates? Poco importa, si dice ­l’animale da branco: per lui l’importante è non doversi ­allenare da solo. Gli piace sudare in compagnia e soprattutto ai corsi di gruppo, dove può evitare la noia mortale delle macchine e del sollevamento pesi. Senza la ­dinamica di gruppo e senza un’istruttrice che lo motivi a suon di istruzioni urlate in un microfono alla Britney Spears, nemmeno ce la farebbe ad alzarsi dal divano. Come si suol dire: male comune, mezzo gaudio. E oltre a faticare in allegra compagnia, dopo la palestra capita pure che si vada a bere un drink insieme, il che non guasta.

Sponser Competition
Orange, 24.95 francs/1 kg, 
da Coop edile​+hobby
Sponser Competition Orange, 24.95 francs/1 kg, da Coop edile​+hobby

Il bloccamacchine

È come quando vai in un bar o a uno spettacolo ­senza i posti assegnati e trovi sempre qualcuno che ha ­occupato una sedia con una giacca o una sciarpa. In palestra il bloccamacchine sfodera la sua temibile arma: l’asciugamano. Inoltre, ha un programma di allenamento rigidissimo. Sa esattamente quali macchine deve usare, per quanto tempo, per quante ­serie e in che ordine. Per evitare che qualcuno possa scombussolargli il circuito, mette immancabilmente ­l’asciugamano sulla macchina che gli servirà dopo quella che sta usando ora. Poco gli importa che ci ­siano altre persone che ne avrebbero bisogno: lui non può permettersi di modificare il suo piano di ­allenamento di una virgola. La cosa si fa divertente quando sono all’opera due bloccamacchine allo ­stesso tempo: è tutto un rincorrersi di asciugamani da una macchina all’altra.

Cooperazione Weekend

Un'iniziativa nata dalla collaborazione di Cooperazione e 20 minuti, i due maggiori giornali della Svizzera, per lanciare un nuovo magazine di tendenza per l'inizio del fine settimana. «Cooperazione Weekend», disponibile da subito all'interno di 20 minuti, esce tutti i venerdì in tre lingue.